Comunicazione

Consultazione

Login



PSS
Home I paesi del programma San Severino Lucano
San Severino Lucano PDF Stampa E-mail

Popolazione Residente : 1.923 (M 937, F 986)

Densità per Kmq: 31,5 (dati Istat 2001)

Numero Famiglie: 796

Numero Abitazioni: 1.150

CAP.: 85030

Prefisso Telefonico: 0973


Sulle pendici occidentali della Tempa della Guardia (m. 1171), a 877 m.s.l.m., è ubicato San Severino Lucano, circondato da monti, a sud dalla catena del Pollino (m 2287), dal versante settentrionale del Pollino nasce a quota 1040 il torrente Frido che solca l’omonima valle. Il primo nucleo urbano risale alla fine del XV secolo quando Bernardino Sanseverino VIII conte di Chiaromonte, donò all’abbazia cistercense di S.Maria del Sagittario le terre che oggi fanno parte dell’agro dell’attuale San Severino; i Cistercensi vi edificarono case rurali per i coloni. A questo primo villaggio, a perenne ricordo delle donazioni avute in tutti i tempi dalla casa San Severino e a loro consacrazione, diedero il nome: San Severino. Ricordiamo che l’Abbazia era stata fondata nel  1152 da Ugone di Chiaromonte e le donazioni di vasti territori erano state fatte da Rinaldo del Guasto, che sposò Agnese figlia di Ugone, e da Giacomo, signore di Chiaromonte. La storia di San Severino si identifica con la storia dell’Abbazia del Sagittario, che venne soppressa nel 1807 e tutti i suoi beni passarono al Demanio. Nel 1820 il paese prese il nome di San Severino Lucano per distinguerlo da altri paesi omonimi. Per la fondazione piuttosto recente San Severino Lucano non dispone di un patrimonio artistico particolarmente rilevante. Da visitare la chiesa Madre costruita nel 1500, a tre navate: quella centrale è ornata di cornici e di capitelli con volta lignea e con pregevole portale, all’interno della quale si può ammirare la bellissima e antica scultura di legno risalente al 1500 e raffigurante il Cristo in croce, e la scultura in terracotta raffigurante Cristo deposto, opera del XVI sec. di Guido Mazzoni. Di particolare interesse il Santuario della Madonna del Pollino, che si trova a 1537 m. di quota, costruito intorno al 1700 nel posto dove, secondo la tradizione, la Madonna apparve ad un pastorello all’interno di una grotta.

 



 Design/Project by Armando Arleo -  ©  Programma Speciale Senisese since 2010